logo

Archive for Tor su MAC OS X

Tor su MAC OS X

top-left.png

Senza opportune protezioni, l’origine e la destinazione di ogni pacchetto e pertanto di ogni comunicazione che viaggia sulla Rete, sono identificabili presso ogni nodo intermedio con tecniche elementari. Tor è una rete di tunnel virtuali (nodi) che permette di aumentare la privacy e la sicurezza quando si naviga su Internet, in particolare ci protegge dall’analisi del traffico ma,  grazie ai servizi nascosti, offre anche molte altre interessanti possibilità.Tor incanala tutti i pacchetti su una rete distribuita di relay, con tale sistema Tor impedisce a chiunque osservi la connesione di sapere quali siti state visitando, ed impedisce ai siti che visitate di scoprire dove siete realmente, in poche parole consente di accedere ai siti con un altro IP (reindirizzamento) mentre i vostri dati vengono criptati (il protocollo di trasmissione è il Socks4).

In grafica la costruzione dell’onion route

htw1.png

htw2.png

htw3.png

Tor funziona egregiamente con qualsiasi piattaforma: MAC OS X, Windows e Linux/Unix, il programma si può scaricare da qui.Una svolta scaricata l’ultima versione (0.1.2.19) verranno installati tre programmi:

  • tor
  • vadalia
  • privoxy

Avviate l’applicazione Vadalia.app e nel Dock apparirà la seguente icona:

vadalia.png

 e sul desktop la relativa applicazione:

tor.png

Tor può essere configurato sia per Safari che per Firefox (consigliato).

Configurare FIREFOX:

Per abilitare Tor su Firefox  basta semplicemente scaricare da Firefox Add-on il relativo plugin “Torbutton” (nella versione 1.0.4.01), ed avviarlo con un semplice click (il plugin va scaricato con Firefox e non con Safari!)Per attivare cliccate su Tor Disabled

disabletor.png

 e verificate se

toron.png

 Adesso non rimane che controllare se tutto funziona:

IP.png

 e…. visto che quando ho scritto questo articolo non ero in vacanza in Swizzera, sembra proprio di si!

Di seguito la mappa dei relay:

 mappator.png

 Bibliografia: www.torproject.org



Configurare Tor come Relay

La rete Tor frutta una banda resa disponibile da volontari cheaprono un relay, pertanto più persone contribuiscono più la connessione sarà veloce e sicura, in particolare per chi abilita il relay.

Come per Emule, Amule o Torrent, per far funzionare il sistema serve la collaborazione di tutti!

Per contribuire basta mettere a disposizione almeno 20 kilobyte/s in download e upload.

La configurazione è facile e guidata.

Tra le funzioni segnalo:

  • controllo della banda
  • exit policy
  • supporto per indirizzi IP dinamici

Ricordo che i dati che attraversano la tua Relay sono criptati, la password viene generata automaticamente di deafult ma, dal pannello impostazioni, se ne può scegliere una personalizzata (sconsigliato).

La chiave costituisce l’identità del tuo relay ed è importante custodirla al sicuro in modo che nessuno possa leggere il traffico che passa dal tuo relay.

Avviate Vadalia.app e selezionate Avviamento del relaying

tor.png

E selezionate scambia traffico per la reteTor

impostazioni.png

Inserite un Nikname e la vostra mail

imp base 2.png

impostate i limiti di banda

imp banda.png

e, per la vosta sicurezza, imposta la Policy delle Uscite :

80 per http

443 per https

110 per POP

disabilitate da Altri servizi (la 25 è disabilitata di default)

policy.png

in questo modo andiamo a configurare automaticamente il file .vidalia/torrc (è un file nascosto pertanto per visualizzarlo e modificarlo manualmente bisogna la visualizzazione ad esempio con Menu.app)

Ricordate sempre controllare se le porte impostate sono abilitate ( blocatte da un fireworl o non configurate per esempio se usate un virtual server)

La mappa dei Relay

relay.png

Una volta avviata la Relay ci vorranno circa 20 minuti per funzionare, per verificare lo stato della connessione aprite il log e controllate la presenza di eventuali avvisi.

Se tutto funziona:

Self-testing indicates your ORPort is reachable from the outside. Excellent

Tor su MAC OS X con Safari

Abilitare Tor su Safari è leggermente più complicato che su Firefox, in quanto in questo caso non basta scarica un pluging ma bisogna configurare le impostazioni di rete, in particolare configurare il proxy.

Da preferenze di Sistema selezionare Network e scegliete la connessione che volete utilizzare con tor, ad esempio Ethernet

ethernet 1.png

selezionate avanzate:

proxy.png

Selezionate proxy e configurate:

  • Server Proxy FTP
  • Server Proxy Web
  • Server Proxy Web sicuro
  • Server Proxy Gopher

Con i seguenti parametri:

I.P. 127.0.0.1su porta 8118

ed usa passive FTP mode (PASV)

proxy1.png

In tal modo settiamo il programma perutilizzare Privoxy.

Adesso verifichiamo se tutto funziona

ip tor.png

Per essere realmente anonimi non dimenticate di disabilitare:

  • i cokie
  • java
  • java scripts