logo

Come installare Google Play su Blackberry

1) Scaricate questo archivio sul Blackberry tramite Blackberry Blend o altri sistemi.

2) Installate, nell’ordine, i  seguenti file apk:

  • 1.com.google.android.gsf.login-v4.3.2.apk
  • 2.blackberry.androidID-2.0.7.apk
  • 3.com.android.vending-5.5.12-build1.apk

3) Avviate l’applicazione Google Play e loggatevi con il vostro account e poi chiudete l’applicazione.

4) Avviate poi Blackberry Google ID e fate il login quando richiesto.

5) Riavviate Google Play, inserite i dati per il pagamento delle applicazioni e l’applicazione è configurata per funzionare sul Blackberry.

PS Alcune applicazioni per funzionare richiedono l’installazione  di  Google Play Service che non è compatibile con BB10.

Criptare i dati sul Mac: FileVault

FileVault è un’applicazione di OSX poco utilizzata dagli utenti mac, forse perché poco conosciuta, che consente di criptare tutti i dati presenti sul Mac utilizzando una crittografia AES a 128 bit. Difatti, mente la prima versione del programma criptava unicamente la cartella home, la nuova versione estende la protezione a tutto l’Hard Disk.

Una directory non protetta da FileVault è facilmente accessibile anche senza password tramite l’utilizzo di un DVD di ripristino.

FileVault cifra e decifra in tempo reale tutti i dati scritti e letti sull’HD, con una influenza minima cui tempi di risposta del computer.

L’attivazione richiede pochi minuti e semplici passaggi, un po’ più tempo è richiesto dal processo di codifica.

Dal pannello Preferenze di Sistema selezionate Privacy e Sicurezza e cliccate sulla scheda FileVault. Di default FileVault è disattivato, abilitate le modifiche ed inserite la password di amministratore.

FileVault2

 

Selezionate la modalità di autenticazione, ovvero di utilizzare l’account di iCloud o in alternativa generare una chiave di recupero.

FileVault1

 

Una volta attivato, confermate il riavvio del Mac ed attendente il che la fine del processo di codifica, nel corso del quale è possibile continuare ad utilizzare il Mac.

FileVault

FileVault3

FileVault4

Alla fine del processo è sempre consigliabile impostare, se non l’avete già fatto, una Master Password (chiave di recupero) per consentire di reimpostare la password di login.

Riporto di seguito le istruzioni per creare una master password prese dall’articolo del supporto Apple ht5077.

Creazione di una master password

Apri Preferenze di Sistema e seleziona il riquadro delle preferenze Utenti e Gruppi.

Se bloccato, fai clic sull’icona a forma di lucchetto per autenticarti.

Fai clic sul pulsante Servizi e seleziona “Imposta master password” dal menu a comparsa.

Crea una master password utilizzando il riquadro che viene visualizzato. Puoi utilizzare Assistente password come aiuto durante la creazione di una password sicura. Una volta impostata, vengono creati i seguenti file:

/Library/Keychains/FileVaultMaster.cer
/Library/Keychains/FileVaultMaster.keychain

Copia il file

/Library/Keychains/FileVaultMaster.keychain

in una posizione sicura per archiviarlo, ad esempio su un’unità esterna o un’immagine disco criptata su un altro disco fisico. Questo file contiene la chiave privata richiesta per sbloccare il disco criptato. Puoi eliminare in modo sicuro il file /Library/Keychains/FileVaultMaster.cer.

SSH su Ipad: Prompt

– Prompt

Dopo aver generato le due chiavi secondo le istruzioni riportate nell’articolo SSH: autenticazione tramite chiave, possiamo procedere ad inserire la chiave privata nelle applicazioni Prompt dell’iPad.

L’importazione della chiave su Prompt può essere fatta invece in due modi differenti, il primo è simile a quello utilizzato per iSSH, ovvero basta cliccicare sull’icona a forma di chiave accanto al campo password e copiare il contenuto del file  id_dsa all’interno della finestra Keys:

import key

Il secondo metodo consiste nel collegare l’iPad tramite itunes e copiare la chiave id_dsa nella sezione condivisione file relativa l’applicazione Prompt, la chiave così inserita sarà disponibile per essere importata:

prompt

passphrase